Illustration FAQ

Le Frequently Asked Questions (FAQ) sono un metodo facile per trovare le tue risposte riguardanti il Patto dei Sindaci. Domande? Controlla la pagina delle FAQ.

Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES)

Che cos’è un Piano per l’energia sostenibile (PAES)/ o un Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima (PAESC)?

I firmatari del primo Patto dei Sindaci, relativo solo all’energia e alla mitigazione delle conseguenze dei cambiamenti climatici, si sono impegnati a preparare e implementare un Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES) prima del 2020. I firmatari del nuovo Patto dei Sindaci per il clima e l’energia si impegnano a preparare e a implementare un Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima (PAESC), comprensivo sia della mitigazione sia dell’adattamento prima del 2030.

Il piano d’azione (sia PAES sia PAESC) è il documento chiave per mostrare come i firmatari del Patto intendono rispettare la visione e gli obiettivi. Il piano prevede una valutazione della situazione attuale, vale a dire un inventario di base delle emissioni per la parte relativa alla mitigazione del clima (sia per PAES, che per PAESC) e una valutazione dei rischi e delle vulnerabilità per la parte di adattamento (solo per il PAESC); identificando chiaramente gli obiettivi e le misure pianificate, i tempi di attuazione, le responsabilità e gli impatti previsti. 

Obiettivo dell’azione:

Il Patto dei Sindaci riguarda l’azione a livello locale rientrante nella competenza degli enti locali coinvolti. Ci si aspetta, quindi, che i firmatari del Patto assumano tutte le iniziative possibili nell’ambito della loro competenza.

  • Consumatore e modello: Tutti gli enti locali sono responsabili del proprio consumo di energia. Allo stesso tempo giocano un ruolo esemplare incoraggiando i cittadini e le altri parti interessate ad usare l’energia in modo più efficiente.
  •  Pianificatore, sviluppatore e regolatore: Generalmente tutti gli enti locali sono competenti per l’adozione delle politiche edilizie, dei trasporti e di pianificazione sull’uso del territorio. Essi hanno il potere di: ottimizzare il rendimento energetico delle nuove strutture, integrare le misure di trasporto sostenibili e le strategie di adattamento nella prassi di pianificazione locale. Essi regolano l’erogazione di energia e trasporti attraverso gli strumenti normativi e regolamentari.
  • Produttore e fornitore: Gli enti locali possono agire sia in qualità di erogatori locali sia come fornitori di servizi - promuovendo la produzione di energia locale e usando fonti di energia rinnovabile (per esempio cogenerazione di calore ed elettricità/CHP, reti di teleriscaldamento ecc.).
  • Consulente e ispiratore: Le attività di sensibilizzazione sono molto importanti per coinvolgere l’intera comunità nel sostegno alle politiche per l’energia sostenibile e il clima. Gli enti locali possono svolgere la funzione di consulente ed educatore dei cittadini e di altre parti interessate (per esempio architetti, progettisti o artigiani).

> Per un orientamento sulla parte di mitigazione, si prega di consultare la guida sul PAES (en, de, fr, it & es)

> Per un orientamento sulla parte di adattamento, si prega di consultare lo Strumento di supporto per l’adattamento urbano.

Indietro

Twitter
Per scambi
tramite cellulare
Facebook
Per diventare fan
of the Covenant page
Newsletter
Per iscriversi alla
newsletter mensile
Rss feeds
Per ricevere le novità
in tempo reale
Con il sostegno politico della Commissione europea Con il sostegno politico della Commissione europea. Sito web coordinato dall'Ufficio del Patto.
News | Agenda | Mappa del sito | Help RSS | Crediti | Avvisi legali